Rimborsopoli, Giulia Sarti denuncia l'ex fidanzato: "Ha truccato le carte e sottratto ventimila euro". Nel M5S è caos

Rimborsopoli, Giulia Sarti denuncia l'ex fidanzato: "Ha truccato le carte e sottratto ventimila euro". Nel M5S è caos

Nel caso Rimborsopoli del Movimento 5 Stelle, spuntano particolari ed una storia che hanno quasi dell'assurdo. La questione è legata a Giulia Sarti, deputata grillina di 31 anni, originaria di Rimini, ed eletta alla Camera per il M5S nella circoscrizione Emilia Romagna nel 2013.



A quanto apprende l'Adnkronos da fonti dei 5 Stelle, la deputata sarebbe in queste ore in Questura per denunciare l'ex fidanzato 'reo', stando a quanto sostenuto dalla parlamentare emiliana con lo staff del Movimento, di aver truccato la contabilità sui rimborsi al fondo per le Pmi facendola piombare nel caos della 'rimborsopoli' a 5 Stelle.

LEGGI ANCHE ---> David Borrelli e il misterioso addio al M5S: "Non ho problemi di salute"



La Sarti, che ieri non è stata menzionata da Luigi Di Maio nell'elenco dei furbetti ma era stata indicata dalle Iene, avrebbe difeso a spada tratta il suo operato con i vertici, puntando il dito, tra le lacrime, contro l'ex fidanzato, che avrebbe sottratto circa 20mila euro.

LEGGI ANCHE --->
 "Ammanchi" per 800mila euro, le parole di Di Maio



A Montecitorio giravano voci di pressioni dello staff 5 Stelle su di lei: per provare la sua buona fede avrebbe dovuto sporgere denuncia. Ma dai 5 Stelle assicurano che non è stata fatta alcuna richiesta in tal senso, è che Sarti si sarebbe recata spontaneamente in Questura per sporgere denuncia. 

Giovedì 15 Febbraio 2018, 14:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA