Di Maio a Di Battista: «Sono inc... per la frase “burocrati chiusi nei ministeri” nel suo ultimo libro»

Di Maio a Di Battista: «Sono inc... per la frase “burocrati chiusi nei ministeri” nel suo ultimo libro»

Di Maio questa volta non manda giù e attacca l'amico Di Battista: «Noi siamo andati al governo per fare le cose, finché ci consentirà queste condizioni di farle, io continuerò. Perché se invece il tema è fare il ragionamento politico...  è per questo che io mi sono incazzato in questi giorni quando ho sentito questa frase "burocrati chiusi nei ministeri". Ma io lavoro un terzo, ragazzi, lavoro un quinto. In campagna elettorale ho fatto 10 mila chilometri in un mese, perché fino al mese prima abbiamo lavorato a Roma nei ministeri a tambur battente».

Così il leader del M5s Luigi Di Maio si sfoga con alcuni attivisti del Movimento di Terni in un'assemblea territoriale che si è svolta a porte chiuse, come risulta da alcune registrazioni audio rubate e pubblicate da Fanpage.it. La frase citata (burocrati chiusi nei ministeri) è dell'ex deputato 5S Alessandro Di Battista e riportata nel suo ultimo libro «Politicamente scorretto».

Fonti del M5S, interpellate a riguardo, spiegano come non si tratti di nessun audio rubato: la riunione era chiusa ufficialmente alla stampa ma accessibile a tutti, sottolineano, ricordando anche le diverse dirette facebook partite dai militanti sull'ìntervento di Di Maio. Inoltre, spiegano le stesse fonti, la riunione era ufficialmente chiusa alla stampa ma di fatto accessibile a tutti.

Sabato 22 Giugno 2019, 18:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA