Di Battista torna a casa: «In 7 mesi di viaggio spesi 19mila euro»

«Dopo 16.718 km in bus (più altri su varie imbarcazioni), con qualche kg in meno noi due e qualcuno in più Andrea, dopo aver visitato 9 paesi, scritto reportage, girato documentari, dopo aver vissuto per 7 mesi la vita che sognavamo per nostro figlio... torniamo a casa. Un saluto e un augurio di Buon Natale a tutti quanti!». Con questo annuncio, e una diretta Facebook, l'ex parlamentare dei 5 stelle Alessandro Di Battista saluta il Sud America per fare il suo rientro a Roma. Un breve saluto in cui però la politica non ha fatto praticamente il suo ingresso. Solo con un ricordo della formazione del nuovo governo pentastellato («mi ha fatto effetto non esserci, ma non potevamo fare scelta migliore», ha detto riferendosi al viaggio con la compagna e il figlio), con un appuntamento con suo «fratello Luigi» (Di Maio) con cui «ci parleremo e vedremo il da farsi» e con una motivazione, quella del suo rientro «anche per difendermi dalla cazzate che scrivono su di me. Ma sarà un piacere», ha concluso.
 


«In sette mesi di viaggio ho speso circa 19mila euro compresi biglietti e regali, se fossimo rimasto a Roma, per l'affito, in sei mesi ne avremmo spesi 9.600 spese escluse». Ha poi detto l'esponente dei Cinque stelle Alessandro Di Battista: «Grazie a dio questi soldi li abbiamo avuti, ce li siamo guadagnati facendo un sacco di inchieste. Siamo riusciti a spendere poco grazie alle tantissime persone che ci hanno ospitato, più di 50 persone in tre mesi».


Ultimo aggiornamento: 11:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA