Elodie: «Per la musica ho lottato tanto: più degli altri». Stasera e domani è in concerto a Roma

L'artista si esibirà al Palazzo dello Sport dell’Eur: «La gente con me deve ballare, stancarsi e divertirsi. Nessuno si deve annoiare»

Elodie: «Per la musica ho lottato tanto: più degli altri». Stasera e domani è in concerto a Roma

di Mattia Marzi
Chissà se quella bambina di tre anni che in una vecchia cassetta del 1993 si scatenava nel piccolo salotto di una casa popolare del Quartaccio sulle note di Try (You've got to Try) del duo dance belga Touch Of Joy, mentre veniva ripresa con la videocamera del papà (le immagini sono finite nel documentario su Prime Video Sento ancora la vertigine, uscito lo scorso febbraio), aveva sogni così grandi come i traguardi che Elodie è riuscita a collezionare negli ultimi anni. L'ultimo della serie, dopo i Dischi d'oro, di platino, le partecipazioni al Festival di Sanremo (l'ultima quest'anno, con Due), il debutto da attrice al cinema con Ti mangio il cuore di Pippo Mezzapesa, la 33enne cantante romana lo ha raggiunto con il suo primo tour nei palasport italiani.

I SUCCESSI

Partita lo scorso 17 novembre dal Palapartenope di Napoli e passata all'inizio di questa settimana al Forum di Assago a Milano, la tournée arriva stasera e domani al Palazzo dello Sport per due appuntamenti attesissimi ed entrambi sold out: 15 mila ragazzi e ragazze sono pronti a scatenarsi sulle note di successi come Guaranà, Ok. Respira, Andromeda, Pensare male, il nuovo singolo A fari spenti, Tribale, Ciclone e Bagno a mezzanotte.
Una cifra che porta a più di 50 mila il numero di biglietti venduti per le prime sei date di Elodie Show 2023, questo il titolo del tour, che prevede anche un passaggio a Firenze il 5 dicembre e un'altra data - la quarta in un anno, se si considera anche l'"anteprima" dello scorso maggio - al Forum di Milano il 9 dicembre. «Ho sempre voluto fare questo mestiere sin da bambina, ma mi sembrava un sogno troppo grande. Se nasci in certi contesti devi lottare più degli altri», dice Elodie, che sul palco ripercorre in un'ora e mezza la sua storia, dall'adolescenza difficile nella periferia romana («Vengo da un posto di borgata dove ci sono persone demoralizzate, senza acqua calda, con difficoltà ad arrivare a fine mese e a pagare le bollette», ha raccontato) alla consacrazione.

Elodie: «Mi sento libera e non ho paura di mostrarmi. Il mio corpo? Cattivi possono essere i pensieri, non il fisico»

RAFFAELLA CARRÀ

Sensualità, hit, messaggi di attualità, un tributo a Raffaella Carrà con A far l'amore comincia tu: il ciclone Elodie si prepara a travolgere il palasport dell'Eur. «Non ci si deve annoiare, la gente deve ballare, stancarsi e divertirsi», spiega lei, che ha immaginato il concerto come uno show internazionale.

L'impianto scenico è costituito da un palco principale che si sviluppa su più livelli, sui quali Elodie si esibisce con gli undici ballerini che l'accompagnano (e alla band di otto elementi: ci sono anche quattro coriste), e un palco più piccolo, collegati da una lunga passerella. Il concerto è composto da cinque blocchi: ci sono ballate come Vertigine, pezzi dance come Purple In the Sky e Boy Boy Boy e anche la rivisitazione di American Woman dei Guess Who che la cantante ha già proposto a febbraio a Sanremo nella serata delle cover, declinando il pezzo al femminile e trasformandolo in un inno di emancipazione.

 

LA VIOLENZA SULLE DONNE

«Sono orgogliosa di essere donna e se potessi chiederei di rinascere donna», dice Elodie, che a Napoli, nel giorno del ritrovamento del corpo di Giulia Cecchettin, ha voluto riservare alla ragazza un minuto di silenzio. Alle donne vittima di violenza ha dedicato anche il suo ultimo disco Red Light, uscito a ottobre: «Ciascuna di noi dovrebbe pensare a quanti gesti di violenza fisica e psicologica ha subito - ha detto lei, che oggi, nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, non mancherà sul palco del Palazzo dello Sport di ribadire il suo impegno - Anche io sono stata oggetto di soprusi psicologici, ma ora non permetto più a nessuno di farmi male».


Palazzo dello Sport, Piazzale Pier Luigi Nervi 1. Oggi e domani, ore 21.
 


Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Novembre 2023, 07:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA