Avis e Aido: pranzo  per la piccola Elisa

Avis e Aido: pranzo per la piccola Elisa

AZZANO
Per iniziare l'anno nuovo con un gesto concreto di beneficenza a favore di chi sta vivendo in prima persona la malattia, il comitato della Croce rossa italiana di San Vito al Tagliamento - Azzano Decimo, insieme con Aido e Avis locali, ha organizzato un momento conviviale per unire le forze e dare un aiuto concreto alla famiglia della piccola Elisa, colpita da una rara forma di leucemia e ricoverata a Roma. Il messaggio degli organizzatori dell'evento dal titolo Un pranzo per Elisa che si terrà il 20 gennaio alle 12 alla Casa degli alpini di Azzano è apriamo il nostro cuore al prossimo. Il pranzo su prenotazione, 250 posti a sedere, con già una cinquantina di iscrizioni, vuole essere anche un grande segno di speranza. Un pranzo benefico, dunque, il cui ricavato sarà interamente devoluto per le cure di Elisa. Il menu completo, con antipasto, primo, secondo, contorno (preparato e cucinato dal gruppo Alpini di Azzano), acqua, vino e caffè, costa 20 euro a persona. Seguirà un piccolo spettacolo di animazione e la lotteria a cura di Claudio Moretti, attore della Compagnia Teatro Incerto. In campo i volontari della Croce rossa che serviranno ai tavoli, aiutati dai volontari dell'Avis e dell'Aido. Per le prenotazoni: presidente Croce rossa - Aido, Dino Plati (348.3702559), presidente Avis, Davide Battiston (342.1614945), responsabile Alpini, Sergio Populin (349.5719231) o Farmacia Innocente in piazza Libertà. Con questo ennesimo appuntamento proseguono le iniziative a favore della piccola Elisa, che sta combattendo dal 2017 una dura battaglia con la leucemia mielomonocitica infantile (mutazione PTPN11 che colpisce 1/2 bambini su un milione), e nessuna chemioterapia può salvarla. Elisa si è sottoposta al trapianto di midollo osseo l'anno scorso, ma ha avuto delle complicazioni. «I medici e lo staff del professor Franco Locatelli, che ringrazio ogni giorno - ha detto papà Fabio - stanno monitorando la situazione di mia figlia in attesa di prendere la decisione migliore. Io e mia moglie Sabina intanto continuiamo a sperare e a essere fiduciosi». Nel frattempo la catena di solidarietà continua: sabato 12 al teatro Mascherini si esibiranno Pablo Perissinoto, Andrea Cia, Veronica di Lillo e il gruppo rock Mododiverso, anche in questo caso tutto il ricavato del concerto servirà per sostenere i costi delle cure dispendiose a cui Elisa deve sottoporsi all'ospedale Bambin Gesù di Roma, dove attualmente è ricoverata. E sempre sul fronte aiuti, anche i commercianti azzanesi stanno portando avanti una raccolta di fondi (una ventina quelli che hanno aderito). Chi desidera può partecipare con un'offerta lasciata nelle casettine rosse all'interno di ciascun negozio fino a domani.
Mi.Pi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 5 Gennaio 2019, 05:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA