Versace, famiglia  all'attacco: «Serie  non autorizzata»

Versace, famiglia all'attacco: «Serie non autorizzata»

ROMA - Prime polemiche per The Assassination of Gianni Versace, la terza stagione della serie tv American Crime Story di Ryan Murphy che arriverà in Italia il 19 gennaio su Fox Crime e racconterà la tragica morte dello stilista italiano, il 15 luglio del 1997, assassinato a Miami da Andrew Cunanan, un tossicodipendente dedito alla prostituzione omosessuale trovato morto alcuni giorni dopo. La famiglia Versace afferma di non aver autorizzato né di aver avuto alcun coinvolgimento nella serie, tratta peraltro da un libro anch'esso «non autorizzato dalla famiglia». Si tratta di una delle produzioni più attese di questo inizio 2018 e il cast è stellare: Edgar Ramirez interpreta Gianni Versace, Ricky Martin interpreta il suo fidanzato, Antonio D'Amico e Penelope Cruz è la sorella Donatella (foto). La Cruz, amica di lunga data di Donatella, ha affermato di aver parlato con lei del suo ruolo: «Dal modo un cui la interpreto emergerà l'affetto e il rispetto che ho per lei», dice l'attrice spagnola.

Ultimo aggiornamento: Martedì 9 Gennaio 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA