Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Il momento del bisogno. Quelle riunioni mattutine in bagno»

Gianluigi De Palo risponde su Leggo: «Il momento del bisogno. Quelle riunioni mattutine in bagno»

Una volta l'ho proposto a mia moglie: mettiamo due WC nel bagno. Almeno così hanno un senso quelle riunioni mattutine, quando l'unica cosa che cerchi è la solitudine. C'è una inspiegabile attrazione fatale che va oltre la porta chiuse a chiave. Non si capisce il perché, ma accade anche nelle migliori famiglie. Ci sono luoghi stretti e maleodoranti che attirano senza un perché. È il caso del nostro bagno. Ma forse anche del vostro che leggete. Ci sono mattine frettolose in cui ci ritroviamo in sette in un paio di m². Chi si lava i denti, chi cerca la spazzola, chi è giustamente seduto, chi addirittura entra solo perché si sente solo. E lì, appiccicati e infastiditi scopriamo il senso della famiglia. Di come è vero che in famiglia le sofferenze si condividono e le gioie si moltiplicano. Serve a poco minacciare punizioni se non escono tutti all'istante. So bene che un giorno mi mancheranno quelle presenze ingombranti mentre cerco di concentrarmi sulla giornata che mi aspetta.
È proprio vero: gli amici si vedono al momento del bisogno, ma anche i figli!

occhidipadre@leggo.it
Giovedì 10 Ottobre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA