TAGLIANDO DA 500MILA EURO DISSEQUESTRATO

La 69enne napoletana truffata dal tabaccaio potrà finalmente incassare il gratta e vinci da 500mila euro che le era stato rubato. Infatti l'Agenzia delle accise, dogane e monopoli ieri ha recuperato, in seguito al dissequestro da parte della procura di Napoli, il Gratta e vinci da mezzo milione di euro e dunque la donna potrà ora finalmente incassare la vincita. Lo ha reso noto ieri sera la stessa Agenzia, che ha avviato le procedure per il pagamento.
La Procura, ricorda l'Agenzia, ha infatti ribadito che «le indagini non lasciano dubbi in ordine alla riconducibilità di quanto in sequestro alla persona offesa», pertanto l'anziana signora napoletana che aveva acquistato il biglietto potrà incassare quanto le spetta. Il direttore dell'Agenzia Minenna ha espresso «viva soddisfazione per l'evoluzione positiva della vicenda: «Sono particolarmente felice per la signora napoletana, acquirente del biglietto, che in questi giorni è entrata nel cuore di tutti noi».
Il tabaccaio, Gaetano Scutellaro, 57 anni (foto) aveva sottratto il tagliando alla donna e si era recato in una banca di Latina dove aveva acceso un conto corrente e messo al sicuro il gratta e vinci. Poi aveva raggiunto l'aeroporto di Fiumicino con un biglietto aereo per Fuerteventura. Ma lì era stato fermato dalla polizia.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Settembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA