Sparatoria alla festa in spiaggia: feriti 10 ragazzi, uno grave

Sparatoria alla festa in spiaggia: feriti 10 ragazzi, uno grave

Gli spari, il sangue, le urla. Alle due del mattino la festa di 300 studenti universitari assiepati a ballare nello Yachting club di San Vito, a Taranto, una discoteca sulla spiaggia, è finita nell'incubo. Tutto per un apprezzamento pesante a una ragazza. Prima la lite tra due gruppi, uno del quartiere Tamburi, l'altro della vicina cittadina di Grottaglie. Poi uno dei tarantini ha sfoderato una calibro 9 ed ha vuotato il caricatore sugli altri. Anche con una certa perizia: ha mirato alle gambe. I feriti sono dieci, quattro ragazze e sei ragazzi, tra i 19 e i 28 anni. Alcuni feriti dal pistolero, altri nella ressa per fuggire. Il più grave è in prognosi riservata, con 7 proiettili in una gamba. Sette sono stati dimessi.
Nel locale è scoppiato il panico. In pochi secondi tantissime telefonate al 112 e al 118: «Correte, un pazzo si è messo a sparare». La squadra mobile si è messa sulle sue tracce. In mattinata è stato fermato un pregiudicato tarantino di 37 anni, Umberto Sardiello: è accusato di tentato omicidio.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Luglio 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA