Simone Pierini
L'Italia supera le settemila vittime con altre 683 persone che

Simone Pierini
L'Italia supera le settemila vittime con altre 683 persone che hanno perso la vita per complicanze derivate dal coronavirus, raggiungendo il totale di 7.503, di cui 4.474 solo in Lombardia. Per il quarto giorno consecutivo scende il numero di nuovi contagiati. Una discesa lenta ma costante dopo il picco registrato del weekend. Sono infatti 3.491 i malati in più rispetto al bollettino di martedì sera, che porta il numero complessivo a 57.521 casi accertati di persone attualmente positive. Un calo di circa duecento unità al giorno che fanno sperare in un cambio di rotta, seppur leggero, della curva epidemica.
Martedì l'incremento era stato di 3.612 nuovi casi, mentre lunedì di 3.780 e domenica di 3.957. Sale invece il numero di guariti che raggiunge quota 9.362 grazie all'ultimo aumento di oltre mille pazienti che hanno sconfitto il virus.
I ricoverati in terapia intensiva sono 3.489, con un aumento di 93 posti in ventiquattro ore. Oltre un terzo (1.236) solo in Lombardia, sempre nell'occhio del ciclone dell'epidemia ma con nuovi dati in calo rispetto ai giorni precedenti, 1.643 nuovi contagiati rispetto ai 1.942 di martedì. La provincia di Bergamo, la più colpita dal Covid-19, ha superato i settemila positivi con 344 nuovi casi accertati, di poco superiore all'aumento di Brescia, dove i positivi sono in tutto 6.597.
Peggiore il dato di Milano con una crescita di 373 casi. Confermata la mancanza di nuovi contagiati a Codogno. Nei dati diffusi dal Dipartimento della Protezione Civile, senza ieri il capo Angelo Borrelli fermato da un attacco febbrile, è emersa una crescita preoccupante di casi in Piemonte (+432 contagiati e 75 morti in 24 ore).
Nel Lazio sono 173 i nuovi contagiati di cui 43 a Roma. Nel Sud l'aumento maggiore è in Sicilia con 137 casi. Considerevole anche la crescita in Sardegna (+177).
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Marzo 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA