Simone Pierini
Con altri 217 decessi ieri è stata superata la soglia dei

Simone Pierini
Con altri 217 decessi ieri è stata superata la soglia dei 38mila morti in Italia per conseguenze derivate dal coronavirus. Solo in questa settimana sono stati 784. Si aggrava quindi il bilancio delle vittime e sale anche il numero di persone ricoverate: 1.651 in terapia intensiva (+115 in un giorno) e quasi sedicimila in altri reparti (+983). Sale ancora anche la curva del contagio che nell'ultimo bollettino diramato dalla protezione civile ha registrato 26.829 casi positivi in più (superati i seicentomila da inizio epidemia) a fronte del nuovo record di tamponi che ha superato quota duecentomila. Tra lunedì e giovedì sono 90.828 i contagi a fronte dei 51.490 degli stessi quattro giorni della scorsa settimana.
La Lombardia si conferma la regione con i numeri più alti (ieri ancora sopra i settemila casi con 57 decessi) e con l'incremento maggiore dei posti letto occupati in terapia intensiva (+53). Sfora quota tremila la Campania, seguita dal Piemonte che ne ha registrati 2.585 e dal Veneto appena sopra i duemila. Nonostante sia la seconda regione per numero di tamponi resiste il Lazio che si ferma a 1.995 e mantiene basso il rapporto positivi per casi testati, tra le poche in Italia sotto il 10% insieme a Basilicata, Calabria e Sardegna. In tal senso peggiora il Veneto con un positivo ogni due casi testati - peggio fa solo la Valle d'Aosta che si avvicina al 60% - mentre viaggiano sopra il 30% la provincia autonoma di Trento e la Liguria, e appena sotto la Campania. Gli attualmente positivi nel nostro Paese hanno ormai raggiunto quota trecentomila mentre i guariti e dimessi si fermano a poco meno di 280mila.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Ottobre 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA