Sarri: «Si gioca  in date folli  e la Lega  non ci aiuta»

Sarri: «Si gioca in date folli e la Lega non ci aiuta»

ROMA - «Dobbiamo trovare le motivazioni. Siamo 18 con i tre portieri, al massimo ne posso cambiare 5. Cercheremo di fare una partita seria, competitiva, senza inficiare il campionato ma troviamo una squadra che mi ha entusiasmato nel vederla». Sarri presenta così la sfida di questa al San Paolo contro il Lipsia, andata dei sedicesimi di Europa League (ore 21,05, Sky). Il tecnico del Napoli non perde l'occasione per criticare il calendario: «L'Europa League è una manifestazione al limite della follia. Giochiamo alle 21,05 di giovedì sera, rientriamo in campo dopo 60 ore (domenica ore 15 in casa contro la Spal, ndr). La Lega non ci aiuta, il Lipsia ha giocato prima e poi giocherà lunedì, come stress è al limite della follia, ma è la seconda competizione europea ed ha sempre fascino». Sulla formazione non si sbilancia. «Diawara centrale difensivo? Sarebbe un'emergenza che ci costerebbe parecchi gol. La linea richiede un modo di pensare diverso, lavorandoci dal ritiro sarebbe diverso, ora sarebbe pericoloso. Hamsik sta meglio, non è stanco ma dovrà decidere lui come sta. Milik è in netta crescita e quando mi dirà che è disponibile a giocare uno spezzone farò di tutto per accontentarlo». (G.Bul.)

Giovedì 15 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME