Ricevono cuori nuovi da pazienti positivi al Covid: Italia record

Ricevono cuori nuovi da pazienti positivi al Covid: Italia record

Vengono dall'Italia i primi due casi al mondo di trapianti da donatori con coronavirus a pazienti negativi. Un uomo di 64 anni al Sant'Orsola di Bologna e un ragazzo di 15 anni al Bambin Gesù di Roma, entrambi privi di anticorpi contro il Covid-19, hanno ricevuto un nuovo cuore da donatori positivi e nessuno dei due ha contratto il coronavirus dopo il trapianto.
Il 64enne e il 15enne, che soffrivano di cardiopatie severe, erano in lista d'attesa urgente e hanno ottenuto l'organo grazie a una deroga concessa dal Centro nazionale trapianti ai due ospedali rispetto al protocollo in vigore, che consente di effettuare tali trapianti solo su riceventi positivi al momento dell'intervento o già immunizzati (per malattia o per vaccinazione). Da dicembre scorso sono stati 19 i trapianti da donatori con Covid, ma gli altri 17 hanno riguardato il fegato e sono stati effettuati su pazienti che erano già stati contagiati e avevano dunque gli anticorpi contro il Sars-CoV-2.(D.Zur.)

Ultimo aggiornamento: Venerdì 11 Giugno 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA