Non si arresta il successo di Rai1, che anche martedì sera ha
messo a segno

Non si arresta il successo di Rai1, che anche martedì sera ha messo a segno

Non si arresta il successo di Rai1, che anche martedì sera ha messo a segno un grande risultato: la prima puntata di Fabrizio De Andé - Principe libero è stata seguita da 6.170.000 telespettatori, con il 24,3% di share e punte superiori al 28%, generando oltre 8000 commenti in poche ore su Twitter con l'hastag #principelibero. Proprio dai social arrivano però le critiche alla fiction, riguardanti non l'interpretazione in sé di Luca Marinelli quanto piuttosto il suo accento romanesco. C'è chi scrive (esagerando) «Marinelli parla come Totti» e chi propone, per far capire la gravità della cosa, «Provate a far cantare Pino Daniele in milanese». Ma se da un lato Luca Salvini, che è stato discografico e grande amico di Faber, ricorda che il cantautore «aveva un eloquio aristocratico, una naturale inflessione genovese» e «la dolcezza della cadenza era arricchita dalla timbrica», dall'altro che chi sottolinea: «Ma se Dori Ghezzi in persona ha amato letteralmente l'interpretazione di Luca Marinelli, cosa siamo noi per fare polemica sull'accento romano?». In effetti... (D. Ara.)

Giovedì 15 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME