Milano, marcia contro   le scritte della vergogna

Milano, marcia contro le scritte della vergogna

Una camminata contro il razzismo. Così reagisce la cittadina di Melegnano, nell'hinterland di Milano, alle scritte ingiuriose contro Bakary Dandio, il ragazzo senegalese adottato dai coniugi Paolo Pozzi e Angela Bedoni. La manifestazione sarà domani, su decisione del sindaco Rodolfo Bertoli, che ha battezzato l'iniziativa facciamoci sentire.
La madre di Bakary, Angela, ieri ha ribadito che «questa è una situazione anche determinata da parole e comportamenti di forze politiche e di alcuni loro esponenti, sia della maggioranza che dell'opposizione». Sul fronte delle indagini, per ora gli unici elementi sono la frase Ammazza al negar - dove la parola in dialetto è scritta in modo errato - e la svastica al contrario. «Stiamo concentrando le indagini su persone di poca cultura o stranieri», ha detto il procuratore capo di Lodi Domenico Chiaro.

Venerdì 22 Febbraio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA