Ma ieri sono dovuti intervenire i vigili

Non solo cittadini, ieri in fila tra i contribuenti c'erano anche i vigili urbani. Erano lì, in più momenti, per sedare gli animi di quanti, in attesa per ore, ormai esasperati davano in escandescenza. A creare i maggiori dissapori tra i presenti, non senza momenti di tensione tanto da rendere necessario l'intervento della polizia municipale, è stato il totem che distribuisce i numeretti con cui accedere alla cassa: è stato posizionato a pochi metri dallo sportello ma la fila dei contribuenti iniziava quasi su strada. Quelli che sapevano di dover prendere il numeretto racconta un signore sui 50 anni passavano alla spicciolata, davanti a tutti. E noi restavamo dietro, pensando che andassero all'Anagrafe. Poi li vedevamo entrare senza capire il motivo. Forse per evitare problemi bisognerebbe mettere almeno un cartello all'ingresso, per invitare le persone a premunirsi del numeretto prima di mettersi in coda. Non solo, anche i vigili urbani, presenti sul posto per dare indicazioni, consigliavano alle persone in cerca di informazioni di prenotare online: attraverso il sito di Roma Capitale è possibile infatti prendere appuntamento e presentarsi così all'orario prestabilito.(L. Loi.)

Giovedì 16 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA