Lorena Loiacono Via da Roma i rifiuti della Capitale, l'ordinanza della sindaca

Lorena Loiacono
Via da Roma i rifiuti della Capitale, l'ordinanza della sindaca

Lorena Loiacono
Via da Roma i rifiuti della Capitale, l'ordinanza della sindaca Raggi fa spostare mille tonnellate di spazzatura al giorno nella discarica di Civitavecchia. La città portuale più importante della Regione, dove arrivano navi da Crociera piene di turisti diretti a Roma. E dove arrivano, già da tempo, anche una parte di rifiuti di indifferenziata. Si tratta di ampliare il conferimento. Il provvedimento del Campidoglio, firmato ieri dalla Raggi, va a tamponare l'emergenza aperta dal blocco dalla chiusura della discarica di Colleferro, a seguito dell'incidente in cui è morto un operaio. Per il momento quindi mille tonnellate al giorno, un terzo dell'indifferenziato prodotto ogni giorno in città, arriverà a Civitavecchia. Secondo fonti regionali, però, il sito può incrementare la ricezione di rifiuti di sole 100 tonnellate al giorno.
Mille sarebbero troppe, anche se si tratta di pochi giorni. La discarica di Colleferro dovrebbe infatti riaprire tra due settimane al massimo ma la sua riapertura sarà temporanea visto che dovrà chiudere i battenti, definitivamente, a partire dal 1 gennaio 2020. La paura dei cittadini della zona riguarda quindi il futuro. Arriva infatti l'opposizione da parte di Lega e ItaliaViva: «Non possiamo sostenere altri sforzi in questo senso». Secondo la Città Metropolitana, intervenuta per rassicurare l'amministrazione di Civitavecchia, l'ordinanza «sarà valida per il tempo strettamente necessario alla riapertura della discarica di Colleferro», cioè per circa 15 giorni.
Ieri pomeriggio sono partite le riunioni tecniche tra il ministero dell'Ambiente, il Campidoglio e la Regione Lazio per trovare, una volta per tutte, siti e impianti di stoccaggio definitivi per risolvere il caos rifiuti a Roma. Su questa ennesima emergenza, rincara la dose Salvini e avverte: «Presto andrò a Civitavecchia, che il sindaco Raggi vuole invadere con l'immondizia che sommerge Roma, per incapacità sua e di Zingaretti. Di fronte al rischio di un'emergenza sanitaria per le tonnellate di rifiuti che ormai non vengono nemmeno più raccolti dalle strade mentre scoppia l'ennesimo scandalo Ama è inconcepibile pensare che la soluzione sia il trasferimento da una discarica a un'altra. Pochi fatti e troppe chiacchiere: noi saremo giovedi a Roma per presentare un nuovo modello di città che funzioni».
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA