LEGA SERIE A NELLA BUFERA

Ennesimo terremoto in Lega Serie A ed ennesimo audio rubatò: ma per l'ad Luigi De Siervo si tratta di un'operazione orchestrata per screditarlo. Intanto però la Procura Figc apre un fascicolo. In un momento delicatissimo in cui manca il presidente e nella giornata in cui entra in carica il commissario ad acta Mario Cicala scelto dalla Figc, Repubblica pubblica un audio di pochi secondi, registrato durante il Consiglio di Lega del 23 settembre scorso, in cui si sente De Siervo parlare dei cori razzisti allo stadio.
«Ti faccio una confessione - le parole dell'ad riportate nella registrazione - non la mettiamo a verbale, io ho chiesto ai nostri registi di spegnere i microfoni verso la curva. Quindi non lo sentirete in tv. Perché io ho chiesto di spegnere i microfoni».
De Siervo ad horas convoca una conferenza stampa per chiarire la sua posizione nella lotta al razzismo e chiarisce che l'obiettivo è «evitare di trasformare i criminali in eroi» perché c'è «il rischio concreto di emulazione». «C'è una lotta interna alla Lega - deve prendere atto il presidente federale, Gabriele Gravina - ma per noi è importante che ci sia una Lega di Serie A forte».

Mercoledì 4 Dicembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA