Ladro ucciso, l'autopsia smentisce il tabaccaio

Ladro ucciso, l'autopsia smentisce il tabaccaio

Avrebbe sparato al ladro dall'alto e alle spalle Franco Iachi Bonvin, il tabaccaio 67enne che la scorsa settimana, durante un furto notturno ai danni della propria ricevitoria di Pavone Canavese, ha ucciso uno dei ladri. I dubbi degli investigatori sul racconto del tabaccaio sarebbero infatti confermati dai risultati dell'autopsia sul corpo di Ion Stavila, il 24enne ucciso. I primi riscontri avrebbero rilevato una ferita compatibile con un proiettile sparato dall'alto. Ciò potrebbe significare che Iachi Bonvin ha premuto il grilletto senza scendere in cortile e dunque non ci sarebbe stata la colluttazione con i ladri della quale ha riferito anche la moglie. E sull'inchiesta è esplosa la polemica, Salvini ha ribadito: «Sono e sarò sempre al fianco dell'aggredito, mai dell'aggressore». Mentre il Pd attacca: «Ladro e tabaccaio sono le prime due vittime delle menzogne di Salvini sulla legittima difesa». In serata in duemila alla fiaccolata in paese: «Siamo con Franco».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Giugno 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA