L'ultimo volo di Air Italy: stop dal 25 febbraio

L'ultimo volo di Air Italy: stop dal 25 febbraio

Air Italy, la seconda compagnia aerea d'Italia, è stata messa in liquidazione dalle 14.30 di ieri. L'azienda ha chiuso le prenotazioni e ha avviato un piano straordinario di due settimane per garantire il volo a circa 35 mila passeggeri che avevano acquistato un biglietto, nel tentativo di ridurre i disagi. «Gli azionisti di Air Italy, Alisarda e Qatar Airways attraverso AQA Holding, a causa delle persistenti e strutturali condizioni di difficoltà del mercato hanno deciso all'unanimità di mettere la società Air Italy in liquidazione in bonis», conferma in una nota l'azienda. Questo, viene spiegato, significa che i viaggiatori o saranno riprotetti o rimborsati e i dipendenti pagati.
Dopo un vertice straordinario martedì mattina tra Milano e Doha gli azionisti dell'ex Meridiana Alisarda e Qatar Airways hanno deciso di finire qui la loro esperienza congiunta. Non è stato trovato alcun accordo sul piano industriale di rilancio che prevedeva un impegno finanziario immediato di circa 340 milioni di euro da divedere tra l'Aga Khan e il socio di minoranza Qatar Airways, spiegano due fonti al Corriere della Sera. «In questa fase Air Italy lavorerà per ridurre al minimo il disagio per i passeggeri viene confermato in una nota : i voli sino al 25 febbraio saranno operati agli orari e nei giorni previsti da altri vettori, mentre i passeggeri che hanno prenotato voli in partenza in date successive al 25 febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente».
«Dall'11 al 25 febbraio 2020 incluso tutti i voli Air Italy saranno operati da altri vettori agli orari e nei giorni già previsti», confermano dalla compagnia. «Tutti i passeggeri che hanno prenotato voli in partenza o in arrivo in date successive al 25 febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente. Gli stipendi saranno garantiti».(S. Uni.)

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Febbraio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA