«L'Italia ama anche la serietà»

Claudio Fabretti
«Anche noi italiani amiamo la libertà ma abbiamo a cuore anche la serietà». Una replica affilatissima, quella che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella recapita al premier britannico Boris Johnson, che nei giorni scorsi aveva giustificato il boom di contagi nel Regno Unito con la maggior propensione degli inglesi alla libertà, rispetto agli italiani (e ai tedeschi). Parole parse subito inopportune e che il Capo dello Stato ieri ha liquidato in pochi secondi, a margine della cerimonia in ricordo di Cossiga, a Sassari.
Nessuna volontà di innescare polemiche da parte di Mattarella, che ha pronunciato le sue parole in un contesto privato e informale - fanno sapere dal Quirinale. Ma l'eco delle parole del Presidente è arrivata anche sulla stampa internazionale: «Il presidente italiano replica ai commenti di Johnson sulla libertà», titola l'edizione europea di Politico, che usa il verbo slam (sbattere, criticare con forza), per descrivere le parole del Capo dello Stato.
È un duello decisamente atipico, quello tra Mattarella e Johnson. Tanto austero custode delle istituzioni l'uno, tanto populista sopra le righe l'altro. Ma questa volta il colpo da ko l'ha sferrato il più compassato dei due.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA