Inghilterra: yes, we Kane

Inghilterra: yes, we Kane

Marco Lobasso
ROMA - Kane salva l'Inghilterra. All'ultimo respiro, nel recupero della ripresa, quando tutto sembrava perduto ecco il colpo di testa del bomber britannico che risolve tutto. Aveva detto di subire lo stress delle grandi prestazioni di Cristiano Ronaldo; ma da ieri sera il paragone è più possibile: CR7 3 gol, Kane 2. L'Inghilterra passa 2-1 con la Tunisia a Volgograd, all'esordio. Nel primo tempo illude, proprio con Kane che firma all'11' il vantaggio, poi si spegne contro gli africani generosi e velocissimi. Così su rigore (al 35' con il Var che conferma) firmato da Sassi la Tunisia pareggia meritatamente. Nel secondo tempo la reazione dell'Inghilterra è lenta. L'impressione sbagliata è che finisca tutto in parità, ma i britannici hanno un fuoriclasse in più e Kane li riporta in vantaggio e li rilancia sul definitivo 2-1.
La squadra di Southgate evita così la beffa dell'esordio, come già accaduto al Brasile; quattro anni fa andò malissimo contro l'Italia e poi arrivò l'eliminazione. Da ieri invece gli inglesi possono considerarsi vicini al primo obiettivo, la qualificazione agli ottavi, mentre l'altra grande del girone G, il Belgio, aveva già dimostrato di essere squadra competitiva (3-0 al Panama).
Alla Tunisia l'urlo di gioia rimane strozzato in gola, proprio quando le piazze di Tunisi erano pronte a festeggiare e a iniziare una notte di baldoria; ma le Aquile di Cartagine sono più forti di quanto auspicato. Al cospetto dei giganti inglesi tutti in Premier League, loro che hanno pochi fuoriclasse in squadra (Khazri, ieri tra i migliori, è la stella del Rennes in Ligue 1) hanno fatto match pari. L'Inghilterra si gode infine un'altra buona notizia, dopo la vittoria di un soffio di ieri sera. Inesistenti gli hooligans tanto annunciati dai media russi. Niente incidenti, niente preoccupazioni, niente di niente. L'austera Volgograd, ex Stalingrado, con i suoi monumenti agli eroi russi della Seconda guerra mondiale, ha cucito la bocca anche a loro.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA