Quei flirt a colpi di like e stories
di Maddalena Messeri

Quei flirt a colpi di like e stories

«I social media influenzano costantemente i nostri comportamenti. La tecnologia si integrerà sempre di più nella nostra vita, non di meno», commenta Tristan Harris in The Social Dilemma, il documentario Netflix dedicato al mondo dei social, uscito da pochi giorni e già al centro del dibattito. Ed è curioso vedere come davvero i social cambino non solo la nostra percezione del mondo, i nostri desideri ma soprattutto la vita offline e i rapporti con gli altri.

Esempio lampante è diventato il rimorchio dal vivo: merce rara e se capita non produce appuntamenti o richieste di numeri di cellulare, bensì ci sei su Instagram? Come se aggiungerti sui social fosse ritenuta cosa garbata, non impegnativa, meno invasiva. Così la conoscenza vis a vis diventa più complicata, perché il corteggiamento passa da like, commenti e messaggini in privato. Addirittura il fatto che lui/lei sia la prima persona a guardare le proprie instastorie è ritenuto da molti un passo avanti nella coppia. E poi fiumi di Whatsapp, che da strumento di lavoro è diventato il nostro archivio sentimentale privato. Storture di una società che preferisce star dietro lo schermo, più che mettersi alla prova. Che noia.

@maddai_
Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre 2020, 15:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA