Fair play e inclusione di genere: i migliori video-spot giovani

Elena Benelli
La IV edizione del video festival Vivere da Sportivi, il concorso riservato agli studenti e ai docenti degli istituti superiori italiani per l'ideazione e la produzione di elaborati multimediali, vive oggi una delle sue giornate-clou. Al CASD - Centro Alti Studi del ministero della Difesa a Roma - verranno oggi premiati i migliori video-sport dei giovani partecipanti che sono stati chiamati a sviluppare elaborati sui temi del fair play, dell'integrazione e dello spirito olimpico. Obiettivo degli organizzatori è utilizzare la funzione educativa dello sport come palestra di vita, sensibilizzando i giovani alla necessità di adottare codici di comportamento e stili di vita corretti in linea con l'etica sportiva. Il contest Vivere da Sportivi 2017 ha posto il focus sui valori d'integrazione, parità di genere, bullismo e cyber bullismo, inclusione, gioco di squadra e ambiente. Il generale Massimiliano del Casale, residente CASD e Monica Promontorio, presidente Vivere da Sportivi assegneranno oggi, al termine dellel proiezioni i premi ai dodici finalisti ancora in gara per la passerella finale.
riproduzione riservata ®

Giovedì 19 Ottobre 2017, 05:00