Emilio Orlando
Spari in pieno giorno in mezzo alla strada, mentre la gente usciva

Emilio Orlando
Spari in pieno giorno in mezzo alla strada, mentre la gente usciva

Emilio Orlando
Spari in pieno giorno in mezzo alla strada, mentre la gente usciva dalla chiesa, per bloccare due malviventi. Come nella scena di un film poliziesco per le strade dei Quartieri Spagnoli a Napoli, l'inseguimento era iniziato dopo che una delle due vittime rapinate aveva dato l'allarme alla polizia. I due agenti in sella ad una potente moto in dotazione ai falchi della squadra mobile li avevano riconosciuti subito. Erano loro. I due temuti rapinatori partenopei, pendolari delle rapine dei Rolex, Bruno Turco di 37 anni ed il trentottenne Francesco Ragniolo.
La nota di ricerca che in pochi secondi è rimbalzata su tutte le autoradio della polizia non lasciava dubbi. «Si ricercano due persone a bordo di uno scooter bianco che hanno appena rapinato due passanti dell'orologio in zona Ponte Milvio». Così, con la voce concitata, uno dei poliziotti di servizio ieri mattina alla sala operativa della questura allertava le volanti della zona. Sono stati momenti concitati per i due falchi in borghese che si sono trovati davanti i due malviventi. La corsa mozzafiato, mentre le due motociclette sfioravano pericolosamente le automobili di passaggio. I banditi non avrebbero esitato a sparare contro gli agenti che stavano per raggiungerli.
Momenti che nei protagonisti che li stavano attraversando sembravano ore. È stato in quel momento che il poliziotto che sedeva dietro la sella ha estratto la pistola ed ha esploso un colpo in aria a scopo intimidatorio. Dopo l'esplosione, i rapinatori hanno fatto inversione ed hanno provato a scappare di nuovo, imboccando corso Francia contro mano, terminando però, la loro folle corsa con fuga contro una volante della polizia inviata come rinforzo per l' operazione anticrimine in corso. Nell' impatto oltre ai banditi che sono stati ammanettati sono rimasti feriti anche gli investigatori che li braccavano. Diverse le reazioni politiche che l' episodio allarmante ha suscitato: «Roma nel caos, ormai ne succedono di tutti i colori. Onore alle Forze dell'Ordine, mentre purtroppo gli altri dormono», ha twittato l' ex vice premier Matteo Salvini.
«Grazie e onore alle forze dell'ordine intervenute con prontezza che hanno inseguito dei malviventi nella zona di Corso Francia a Roma. Disonore a Matteo Salvini che ogni giorno si sorprende della insicurezza di Roma. Ma è stato fino a ieri gran capo del Ministero degli Interni. I romani, impauriti, ringraziano», ha dichiarato invece Bruno Astorre del Pd.
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA