Emilio Orlando
«Sembrava una scena del film Inferno di Cristallo».

Emilio Orlando
«Sembrava una scena del film Inferno di Cristallo». Così alcuni testimoni oculari hanno descritto il drammatico incidente stradale di ieri pomeriggio sull'autostrada A1. Due camion, a causa di un tamponamento, sono andati a fuoco e nelle fiamme è rimasto intrappolato uno degli autisti, che è morto carbonizzato. La tragedia è avvenuta sul tratto autostradale della diramazione di Roma Nord tra gli svincoli di Castelnuovo di Porto e Settebagni. L'autista del tir tamponato è stato trasportato in codice rosso in ospedale con l'eliambulanza del 118 che si è alzata subito in volo dall'eliporto di via Salaria. A bordo con il ferito c'era anche il figlio che è rimasto miracolosamente illeso.
La polizia stradale ha effettuato i rilievi per stabilire l'esatta dinamica dell'incidente ed ha provveduto alla viabilità che è andata in tilt anche sulle strade statali intorno all'area interessata dal sinistro. Un'odissea per gli automobilisti che erano diretti verso la A1 Milano-Napoli, che sono stati deviati in direzione di Settebagni per poi rientrare in autostrada a Castelnuovo di Porto o a Fiano Romano. Quelli che provenivano dal Grande Raccordo Anulare di Roma sono stati fatti confluire sulla Flaminia fino a Prima Porta e poi sulla Tiberina.
Le indagini della stradale sono andate avanti fino a tarda sera per identificare il conducente carbonizzato. I filmati a circuito chiuso della rete autostradale hanno ripreso in diretta il tamponamento mortale tra i due mezzi, uno dei quali trasportava letame. Forse una distrazione dell'autista, un colpo di sonno improvviso o un guasto all'impianto frenante la causa dello scontro. Qualche ora prima, sulla stessa tratta autostradale, si è verificato un altro sinistro tra Modena sud e il bivio per l'A22 del Brennero. Uno schianto tra un camion e una moto ha provocato un ferito grave e lunghe code.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Luglio 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA