Dai camion bar alle castagne: business milionario

È un impero plurimilionario quello gestito dalla famiglia Tredicine. Conquistato una caldarrosta alla volta. Il capostipite è Donato Tredicine, arrivato a Roma dall'Abruzzo negli Anni Sessanta che inizia come venditore ambulante proprio di caldarroste. Quando a Roma arrivano i suoi cinque figli - Mario, Alfiero, Elio (che è il padre di Giordano), Dino ed Emilia - il business si espande dai camion bar, ai banchi di souvenir fino a quelli storici di Piazza Navona, e si impadroniscono quasi completamente del commercio ambulante della capitale. Solo lo scorso anno dei venti posti sui quarantadue disponibili per la Befana di Piazza Navona vennero assegnati ai Tredicine e ai loro familiari, tanto che in molti ironizzarono chiamandola Piazza tredicine. Più che un clan, è una vera e propria holding, in grado di diversificare le proprie attività e soprattutto, di generazione in generazione passare dalla conquista delle licenze a quella dei tavoli di potere. (I. D. G.)
riproduzione riservata ®

Giovedì 14 Febbraio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA