Cristina Montagnaro
Street art e solidarietà: è il binomio da cui parte

Cristina Montagnaro
Street art e solidarietà: è il binomio da cui parte

Cristina Montagnaro
Street art e solidarietà: è il binomio da cui parte l'iniziativa Muri sicuri, che grazie a cento guide professioniste di Roma farà conoscere gratuitamente l'arte urbana del Quadraro e raccoglierà i fondi per Grisciano, frazione di Accumoli, distrutto dal terremoto del 2016.
Lo slogan della terza edizione è Dipingiamo un muro per curarne cento e si riparte con i sogni e i colori delle artiste Alice Pasquini e Alessandra Carloni, che dipingeranno dal vivo con colori e bombolette spray due muri in via Fabrizio Luscino 14 e in via Selinunte 49.
Due giorni (il 16 e il 17 marzo) in cui i visitatori insieme alle guide saranno accompagnati in una passeggiata di un'ora e mezza alla scoperta di edifici, opere di street art e muri del quartiere, che da qualche anno è diventato un museo a cielo aperto, grazie al Progetto M.u.r.o e conosceranno meglio la storia del Quadraro. Si partirà dal Parco di Monte del Grano per arrivare in via Cincinnato, si camminerà tra le vie del quartiere popolare, proprio dove Pier Paolo Pasolini ha girato Mamma Roma e dove gli abitanti hanno fatto la resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale.  I partecipanti potranno assistere dal vivo alla creazione delle due opere che verranno realizzate grazie al finanziamento delle guide professioniste  e ai condomini dei palazzi che hanno voluto offrire le facciate per l'iniziativa.
Oltre il live painting delle due artiste ci saranno anche dei laboratori per bambini dai 4 ai 10 anni, dove si parlerà di arte, cercando di far capire anche ai più piccoli le differenze tra il museo e l'arte urbana e si approfondirà la conoscenza della street art, le tecniche e i colori usati per strada e poi terminare in una passeggiata nel quartiere.
riproduzione riservata ®

Lunedì 11 Marzo 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA