Bomba d'acqua sulla Capitale saltano i tombini, città in tilt

Bomba d'acqua sulla Capitale saltano i tombini, città in tilt

Lorena Loiacono
Un temporale fortissimo e, in poco tempo, Roma ha vissuto una vera e propria ondata di piena. Acqua alta come a Venezia, investiti e semisommersi soprattutto i quartieri di Roma nord, nel caos quindi tutta l'area di Ponte Milvio e Corso Francia.
SOS ALLAGAMENTI I vigili del fuoco sono dovuti intervenire, infatti, da Corso Francia a Monte Mario, da via Nomentana alla Cassia. La pioggia, caduta in maniera abbondante nell'arco di due ore a partire dalle 12:30, non è riuscita a defluire anche a causa dei tombini che, ancora una volta, si sono fatti trovare impreparati. Ottanta millimetri comunque sono tanti. A Ponte Milvio sono intervenuti anche i negozianti con scope e bastoni per liberare i chiusini, con la speranza di far scendere il livello dell'acqua. In via Cortina d'Ampezzo è stato necessario intervenire in una palestra dove l'acqua entrava praticamente a cascata.
TRAFFICO E DEVIAZIONI Le auto, soprattutto lungo Corso Francia, si sono ritrovate sprofondate in un fiume atipico, fino agli pneumatici. Molte sono rimaste in panne così come motorini e scooter, difficili da spostare. Il traffico si è paralizzato, anzi è stato letteralmente allagato, con deviazioni del trasporto pubblico da via Trionfale a via Ostiense e viale Trastevere. È stato necessario inoltre limitare i percorsi delle linee del tram 3 e 5. Anche la fermata della metro A di Lucio Sestio è stata chiusa, con i convogli che passavano senza potersi fermare: i passeggeri in transito sono stati costretti a scendere alle stazioni di Numidio Quadraro e Giulio Agricola.
LE POLEMICHE Una giornata campale, raccontata sui social con foto e video, su cui non sono mancate le polemiche politiche soprattutto da parte dei candidati sindaci, come Calenda che chiede alla Raggi: «Se hai un'idea, spiegalo alla cittadinanza». E Gualtieri avverte: «Rischiamo di doverci far prestare il Mose da Venezia». Ma l'assessore alle infrastrutture, Meleo, replica: «Un evento eccezionale, 3 volte di più rispetto a quanto era stato preventivato».
LA MUSICA Rinviati i concerti alla Cavea e alla Casa del jazz: Lillo e Greg si esibiranno il 16 giugno alle 21.30, Ada Montellanico il 5 settembre alle 21.00.
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Giugno 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA