Antonio Caperna
Una terapia in grado di controllare il virus Hiv anche dopo la

Antonio Caperna
Una terapia in grado di controllare il virus Hiv anche dopo la sospensione dei farmaci, riducendone la tossicità associata, migliorando aderenza alla terapia e qualità di vita, problemi rilevanti soprattutto in bambini e adolescenti. «L'obiettivo, in prospettiva, è giungere all'eradicazione del virus». Ha le idee chiare Barbara Ensoli, direttore del Centro Nazionale per la Ricerca su Hiv/Aids dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), illustrando i risultati del vaccino terapeutico italiano Tat. La sua somministrazione a pazienti in terapia antiretrovirale (cART) si è rivelata infatti capace di ridurre drasticamente (meno 90% dopo 8 anni dalla vaccinazione) il serbatoio di virus latente, inattaccabile dalla sola terapia. Si apre così una nuova strada per controllare l'infezione. Il risultato del follow-up, durato 8 anni, è pubblicato sulla rivista Frontiers in Immunology.
Lo studio è stato condotto in 8 centri clinici italiani (Ospedale San Raffaele di Milano, Ospedale L. Sacco di Milano, Ospedale San Gerardo di Monza, Ospedale Universitario di Ferrara, Policlinico di Modena, Ospedale S.M. Annunziata di Firenze, Istituto San Gallicano - Istituti Fisioterapici Ospitalieri di Roma, Policlinico Universitario di Bari) e presenta i dati del monitoraggio clinico a lungo termine di 92 volontari vaccinati del precedente studio clinico condotto dall'Iss. Tuttavia affinché il vaccino sia disponibile sul mercato servirà ancora qualche anno, ma senza i fondi necessari c'è il rischio che si blocchi tutto. «Il problema è che in Italia non ci sono più finanziamenti alla Ricerca sull'Aids perché si pensa che il problema sia risolto, ma non è così - afferma Ensoli- Le nuove infezioni, infatti, non si sono ridotte, non ci sono campagne informative e i pazienti giungono dai medici sempre più tardivamente e già con Aids conclamato». Ad oggi, ben 40 milioni di persone nel mondo convivono con l'Hiv, la metà delle quali senza ricevere alcuna terapia.
riproduzione riservata ®

Giovedì 14 Febbraio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA