Adr, il pronto soccorso di Fiumicino   illuminato con le lampade battericide

Adr, il pronto soccorso di Fiumicino illuminato con le lampade battericide

L'aeroporto di Fiumicino è sempre più all'avanguardia per l'uso di tecnologie grazie alla sperimentazione di lampade a led Biovitae che possono ridurre le presenze batteriche negli ambienti e proteggere così di più la salute dei passeggeri. La sperimentazione è stata presentata oggi, alla presenza dei vertici di Adr.
È stata condotta al pronto soccorso del Leonardo da Vinci, primo scalo al mondo ad aver installato dispositivi di illuminazione a led battericidi Biovitae, in grado di ridurre la carica battericida e limitare i fenomeni di antibiotico-resistenza. Sono stati installati in sala accettazione, sala visita medica emergenza con tavolo operatorio, sala report visita, sala degenza pazienti.
È un'altra importante iniziativa che mette nuovamente al centro l'attenzione al passeggero - ha sottolineato il Presidente di Adr, Antonio Catricalà - una sperimentazione che, con successo, ha visto scientificamente provata la riduzione dei batteri, senza interferire sul sistema immunitario, e che rientra nel novero della nostra cura della tutela dell'ambiente. Confidiamo di estendere la sperimentazione in altre aree analoghe in aeroporto.
«Grazie alla tecnologia di Biovitae - ha detto l'amministratore delegato di Adr, Ugo de Carolis, commentando i risultati - l'abbattimento della carica batterica nei locali della sperimentazione è stato superiore al 60 % e gli spazi con buona igiene batterica sono quasi raddoppiati, passando dal 42 all'82%. Da oggi possiamo considerare il Pronto Soccorso dell'aeroporto di Fiumicino un luogo in cui il rischio microbiologico per passeggeri e operatori sanitari è sostanzialmente azzerato».

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA