«Ruby ter, Berlusconi forse sarà al processo»

Silvio Berlusconi potrebbe anche decidere di farsi interrogare in aula nel corso del processo sul caso Ruby ter, relativo alla corruzione delle ragazze che frequentavano le feste ad Arcore: il Cavaliere è imputato insieme ad altre 28 persone, compresa Karima El Marough. «Decideremo tenendo contro delle sue condizioni di salute, ma è un'opzione certamente praticabile» ha detto il legale dell'ex premier, Federico Cecconi, dopo l'udienza di ieri.
La prima a salire sul banco degli imputati, il 17 novembre, sarà Marysthell Polanco, che già in passato ha annunciato di voler dire la «verità» nel processo e che ora - ha detto il suo legale Paolo Cassamagnaghi - «ha intenzione di rendere lunghe e articolate dichiarazioni spontanee di un paio d'ore». Sono pronte ad essere ascoltate in aula - probabilmente il 24 novembre - anche Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli (nella foto), ieri di nuovo presenti in aula. La Guerra ha detto ai cronisti di aver ricevuto una telefonata da Berlusconi il 7 ottobre scorso, dopo che aveva dichiarato che avrebbe «raccontato tutta la verità». «Mi ha invitata ad Arcore, io gli ho detto di parlare con i miei legali. I toni non erano molto amichevoli».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Ottobre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA