Roma-Lazio, derby da Champions

Roma-Lazio, derby da Champions

Daniele Petroselli
ROMA - Si avvicina a grandi passi il derby della Capitale, con Roma e Lazio che arrivano a questo appuntamento con animi decisamente opposti. In casa biancoceleste, Simone Inzaghi può tirare un sospiro di sollievo: Correa e Luis Alberto hanno svolto tutta la seduta di allenamento e potranno dunque scendere in campo domenica all'Olimpico. Il fantasista spagnolo, che aveva saltato la gara di Coppa Italia contro il Napoli per un affaticamento al flessore, ieri ha svolto lavoro differenziato con il pallone ma ha dato segnali confortanti. Anche El Tucu è tornato a disposizione ed ha svolto l'intera seduta, prove tecniche comprese. Ci sarà pure Strakosha, nonostante ieri non abbia partecipato alla seduta a causa di un fastidio al gomito che lo tormenta da un po' di tempo e di una botta al ginocchio rimediata contro il Napoli: i controlli in Paideia hanno scongiurato problemi. Fuori solo Cataldi (stiramento) e Marusic (ancora in fase di recupero). Decisamente cupa invece l'aria dalle parti di Trigoria. Altro ko pesante tra i giallorossi (il numero 34 in stagione): Diawara, uscito anzitempo mercoledì allo Stadium, ha rimediato la rottura del menisco esterno del ginocchio sinistro. Probabile operazione già oggi Villa Stuart, con tempi di recupero che oscillano tra i 2 e i 3 mesi. Una mazzata per Fonseca che già dovrà rinunciare a lungo a Zaniolo e Mkhitaryan. Per questo il ds Petrachi sarà costretto a tornare sul mercato anche a centrocampo, dove Fonseca avrà solo Cristante e Veretout in mediana a meno che non decida nuovamente di avanzare Mancini.

Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA