Rifiuti pericolosi nella discarica a cielo aperto

I camion passavano giorno e notte vicino alla Cascina Venina a Assago. Arrivavano carichi di rifiuti e ripartivano vuoti. Abbastanza per mettere in allarme gli uomini della guardia di finanza di Corsico, che da prima dell'estate stanno indagando sul traffico di rifiuti. Ieri è stata sequestrata una maxi area di circa 15 mila metri quadrati, non lontana dal Naviglio Grande e dal Forum di Assago. Le Fiamme Gialle hanno trovato circa duemila tonnellate di rifiuti che in base alle prime analisi sono risultati pericolosi. Tra calcinacci e materiali di scarto, è stato trovato anche dell'Eternit.
Il sequestro della discarica a cielo aperto è stato disposto dal pm Luisa Baima Bollone, che con il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano coordina l'inchiesta che ha portato all'iscrizione nel registro degli indagati di tre persone con l'accusa di gestione abusiva di rifiuti. A suscitare preoccupazione è la possibilità che le sostanze tossiche siano filtrate anche nella falda acquifera e nel canale vicino alla discarica, utilizzato per irrigare le risaie vicine. Ipotesi che gli inquirenti stanno verificando con l'aiuto dell'Arpa, che ha effettuato una serie di analisi proprio per valutare il possibile impatto ambientale del materiale pericoloso stoccato illegalmente.(A.Cal.)
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 5 Ottobre 2018, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA