Rave party nel capannone sotto l'assedio della polizia

Rave party nel capannone sotto l'assedio della polizia

Sono arrivati alla spicciolata, da tutto il nord Italia, con auto, camper, treni, dopo un tam tam nel sottobosco del web. Location scelta all'ultimo momento, per evitare guastafeste. Un ex capannone industriale pericolante, in via Pestagalli, periferia est dove il centro sembra così lontano, non lontano da Rogoredo. E a colpi di techno in almeno 400 hanno tenuto in ostaggio il quartiere per una notte e una mattina.
Il rave party è stato segnalato da alcuni residenti, alle 3,30 del mattino. All'arrivo dei carabinieri, all'esterno del capannone c'erano già centinaia di veicoli. Impossibile intervenire. La questura ha così organizzato un servizio di ordine pubblico con decine di agenti per identificare i giovani mano a mano che lasciavano il rave.
L'operazione si è conclusa alle 14: in tutto sono state identificate e controllate 60 persone e 5 veicoli. Due partecipanti, 30 e 38 anni, sono stati arrestati per spaccio all'esterno del capannone del rave: avevano 40 grammi di eroina divisa in dosi. Un 19enne è stato denunciato per spaccio e ricettazione: aveva quattro grammi di hashish e mezzo di mdma. Quattro veicoli che contenevano casse e attrezzi vari per la diffusione della musica sono stati fermati e portati all'autocentro della polizia per controlli.(G.Pos.)


Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Settembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA