«Quando ha lanciato l'acido in faccia all'ex era capace di intendere e volere»

Nel momento in cui aveva lanciato l'acido sul viso dell'ex, sfigurandolo per sempre, «era capace di intendere e volere». È la conclusione della perizia psichiatrica del tecnico nominato dal Tribunale di Busto Arsizio su Sara Del Mastro, la donna di 38 anni che il 7 maggio dell'anno scorso a Legnano ha teso un agguato sotto casa a Giuseppe Morgante, 30enne con cui aveva avuto una breve relazione: è scesa dall'auto, lo ha avvicinato e gli ha lanciato l'acido in faccia.
Il giudice, che ha richiesto la perizia per valutare se accogliere o meno la richiesta di rito abbreviato da parte dei legali di Del Mastro, renderà nota la sua decisione il prossimo 25 maggio.
«Siamo soddisfatti, seppur ci aspettiamo che per questa persona non ci siano sconti di pena - ha osservato Domenico Musicco, avvocato di Giuseppe Morgnate - la difesa ha presentato alcune note critiche alla perizia che il giudice ha deciso di valutare, prima di deliberare».

Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Aprile 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA