MILANO - Riscatti: priorità a Rafinha, ma c'è anche un piano-Cancelo.

MILANO - Riscatti: priorità a Rafinha, ma c'è anche un piano-Cancelo. Tenerli entrambi sarà difficile, ma nelle prossime due settimane l'Inter cercherà di rinegoziare con Barcellona e Valencia gli accordi stipulati per il brasiliano e il portoghese.
Nel pranzo di lavoro di mercoledì ad Appiano, Ausilio e Spalletti hanno sancito la precedenza a Rafinha, il più facile da trattenere. Magari prolungando di un anno il prestito e tramutando il diritto in obbligo di riscatto al primo luglio 2019, a cifre più alte dei 38 milioni pattuiti a gennaio coi blaugrana. Più difficile, invece, convincere il Valencia per Cancelo. Ma i debiti e la multa degli spagnoli con Uefa (14,5 milioni più 45 di cessioni obbligate) e Unione Europea (23,6 milioni, per finanziamenti illeciti) potrebbero fare il gioco dell'Inter.(A.Agn.)

Venerdì 18 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME