Massimo Sarti
MILANO - Dalla Spal alla... Spal. Lo scorso 31 ottobre il Milan

Massimo Sarti
MILANO - Dalla Spal alla... Spal. Lo scorso 31 ottobre il Milan

Massimo Sarti
MILANO - Dalla Spal alla... Spal. Lo scorso 31 ottobre il Milan batteva 1-0 in quella che è ancora l'unica vittoria a San Siro di Stefano Pioli sulla panchina rossonera. Ieri il Diavolo si è ripetuto in maniera più larga, con un 3-0 che è valso l'approdo ai quarti di Coppa Italia, in quello che potrebbe essere il percorso meno lastricato di difficoltà (rispetto al campionato) per conquistare un posto nella prossima Europa League. Prossimo ostacolo sarà il Torino, che il Milan affronterà ancora in gara secca al Meazza martedì 28 (ore 20,45). «Ero certo della risposta di chi ultimamente ho scelto meno. Abbiamo vinto con merito». Così Pioli.
Il Milan ha potuto risparmiare del tutto Zlatan Ibrahimovic rimasto a guardare in panchina in vista del match di domenica a pranzo in campionato contro l'Udinese, ancora a San Siro. Ha invece ritrovato spazio e gol Krzysztof Piatek, a bersaglio al 20', ben imbeccato in verticale da Bennacer. Il polacco, al quinto centro stagionale, non segnava su azione dal 20 ottobre con il Lecce, nel debutto di Pioli dopo l'esonero di Marco Giampaolo.
Al 44' gran sinistro a giro di Samu Castillejo, a suo agio a destra nel nuovo 4-4-2 del Diavolo. Tris al 66' (dopo tante occasioni fallite nelle prime fasi di ripresa) con una rasoiata mancina del solito Theo Hernandez, come Piatek alla quinta rete nell'annata. Un numero lusinghiero, trattandosi di un terzino: «Non mi aspettavo un impatto così in Italia», ha detto il francese. Nel finale una Spal troppo concentrata sulla corsa salvezza in campionato si è vista prima assegnare e poi togliere dall'arbitro Ghersini (dopo visione del Var) un rigore per una respinta con un gomito (attaccato al corpo) di Paquetà su botta di Strefezza.
Il brasiliano è entrato in corso d'opera al pari di Suso, ancora fischiatissimo, «ma ho apprezzato la curva che lo ha sostenuto. È un momento difficile per lui», ha aggiunto Pioli. Debutto in difesa per Simon Kjaer, mentre in porta (impegnato solo da un colpo di testa ravvicinato di Murgia) si è esibito Antonio Donnarumma: «Dopo Cagliari anche questa vittoria era fondamentale. Dobbiamo continuare su questa strada. Gigio? Sta bene», ha detto sulle condizioni del fratellino in vista dell'Udinese.
«Il mercato? Aspettiamo e vedremo», si è limitato a dichiarare Paolo Maldini. Al momento si ragiona soprattutto sulle possibili uscite. A cominciare da quella di Ricardo Rodriguez, verso il Psv Eindhoven, ma attenzione al Fenerbahçe. Diego Laxalt potrebbe prenderne il posto rientrando dal prestito al Torino, ma l'uruguayano ha richieste dalla Spagna. E spunterebbe pure il Siviglia su Piatek. Il Milan aspetta per l'ex genoano un'offerta concreta sui 30 milioni. Staremo a vedere.
riproduzione riservata ®

Giovedì 16 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA