Lautaro Martinez: Toro scatenato

PADELLI 6,5
Subito un grande intervento su Tello, sicuro su Insigne e Letizia. Mezzo punto in meno, per la barriera posizionata male sul 2-4.
VRSALJKO 5,5
Rimedia subito un giallo, per un intervento in netto ritardo. Anche con Improta è quasi sempre notte fonda.
RANOCCHIA 7
Come Padelli, all'esordio stagionale e mai in difficoltà.
SKRINIAR 6
Addormentato sull'occasionissima di Tello. Poi da minimi sindacali.
DALBERT 7
Un altro che sfrutta l'occasione. Il siluro del 3-0 all'incrocio è un suo marchio di fabbrica.
CANDREVA 7,5
Sul rigore fa tutto Antei, travolgendolo. Il diagonale del 2-0 invece è tutto suo e di pregevole fattura. Poi non smette di correre e di proporre gioco, fino alla meritata doppietta nel finale.
GAGLIARDINI 5,5
Spesso a rincorrere i campani e col fiato corto. Il giallo su Improta, in ritardo, è l'immagine della sua gara in apnea.
BROZOVIC 6,5
Catalizzatore di palloni, dispensati quasi sempre con sagacia e maestria. L'unico neo il buco sull'inserimento di Bandinelli, per il raddoppio campano (37' st Joao Mario ng).
PERISIC 7
In versione assistman, dopo che Icardi gli nega un gol già fatto. L'imbucata per il 3-0 di Dalbert è calibrata al millimetro. Al bacio pure il cross e l'appoggio in punta di piedi per i 2 gol del Toro (22' st Borja Valero 6: ordinato).
LAUTARO MARTINEZ7,5
Mostra a tutti il perché del nickname. L'aggressività nell'attaccare gli spazi è da Toro scatenato. Come il primo gol, di rigorosa incornata. Bello anche il raddoppio.
ICARDI 6,5
Due minuti e supera Montipò dal dischetto, ringraziando Candreva. Poi ricambia il favore, con un'incornata sul palo che si trasforma in assist per l'ex laziale (1' st Politano 6,5: innesca Perisic sul 4-0 Lautaro).
SPALLETTI 6,5
Inizia l'anno giocando a tennis e conquistando i quarti di Coppa contro la Lazio. Il rischio Meazza vuoto scongiurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA