Giammarco Oberto
Un mistero lungo sei giorni e 31 chilometri: la distanza esatta

Giammarco Oberto
Un mistero lungo sei giorni e 31 chilometri: la distanza esatta segnata da GoogleMap tra il locale di Milano dove Giacomo è stato visto l'ultima volta e la piazzola erbosa di un'azienda agricola di Casorate Primo, nella pianura pavese, di fianco al Naviglio di Berenguardo, dove ieri pomeriggio i carabinieri hanno trovato la sua Polo grigia, chiusa a chiave e senza tracce apparenti. Un giallo in cui il fattore tempo è tutto: Giacomo Sartori, l'informatico 29enne sparito nel nulla, non ha con sé né soldi, né carte di credito né documenti. Ma l'incastro dei fatti che hanno portato alla sua scomparsa invece che aiutare infittisce il rebus.
Carabinieri, vigili del fuoco e volontari della protezione civile stanno battendo da un giorno e mezzo la zona intorno alla Cascina Caiella di Casorate Primo, cercando tracce che aiutino a capire che cosa è successo dopo che Sartori ha parcheggiato la Polo. Perlustrano anche il Naviglio e i canali. Secondo i tabulati telefonici, il suo cellulare ha agganciato la cella di Casorate Primo alle 2,30 del mattino di sabato. Alle 7 ne ha aggancia un'altra, Motta Visconti, tre chilometri più in là. Poi più nulla. Ma perché Sartori era in luoghi che non conosceva e in cui non era mai stato prima? È possibile che i ladri gli avessero dato un appuntamento? Oppure, è l'ipotesi al vaglio dei carabinieri, è scattato qualcosa nella sua testa dopo il furto del suo zaino.
Giacomo Sartori, bellunese di origine, vive a Milano in via Solari, Porta Genova, divide l'appartamento con un amico. Lavora al centro software di Assago, fa una vita regolare. Non ha la fidanzata. Venerdì scorso è con gli amici alla Vineria 2 di viale Vittorio Veneto 30, a due passi da piazza della Repubblica. In locale è affollato. Alle 23 Giacomo si accorge che è sparito il suo zaino. Dentro ha portafoglio, documenti e due portatili, il suo personale e quello del lavoro. Tutto rubato. «Era molto scosso» hanno testimoniato gli amici. Ha rifiutato aiuto e se ne è andato. Da quel momento, ore 23,30 di venerdì sera, nessuno lo ha più visto.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Settembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA