Ferruccio Gattuso
Il carnefice per diventare tale deve convincersi di essere

Ferruccio Gattuso
Il carnefice per diventare tale deve convincersi di essere vittima: è un antico meccanismo che permette al male di travestirsi da bene. In questo specchio distorto la modernità Internet soprattutto entra a piedi uniti, amplificando cause ed effetti. Inquietante è sicuramente la pièce La rivolta dei Brutti, scritta e interpretata da Filippo Renda con Salvatore Aronica, Francesco Errico e Giorgia Favoti, in scena all'Mtm Teatro Litta da questa sera al 24 ottobre.
«Ispirandomi al fenomeno degli incel (celibi involontari, ndr), una community online di soli uomini convinti di non riuscire a trovare un partner per colpa delle donne spiega Filippo Renda ho immaginato al centro della scena quattro ragazzi che rivivono, proprio qui a Milano, il meccanismo violento che portò negli Usa il giovane Ellio Rodger, un incel, a compiere la strage di Isla Vista in California nel 2014».
«A interessarmi non è il fatto di cronaca nera - continua Renda - quanto come, da una situazione di innocua normalità, si possa giungere all'eccezionalità di atti tragici. C'è un tasso di violenza quotidiana nella nostra società che viene accettata. Come il covid, questo virus sociale si globalizza e corre, amplificato, sul web». L'unica donna del gruppo, alla fine, è la vera vittima. «Perché - conclude Renda - ci sono vittime reali e presunte, le prime sono i veri capri espiatori».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA