Ferruccio Gattuso
Diciamolo subito: impossibile prendere una parte o l'altra.

Ferruccio Gattuso
Diciamolo subito: impossibile prendere una parte o l'altra. Perché Giorgio Gaber e Enzo Jannacci non sono bandiere contrapposte, non sono Inter e Milan, e di derby proprio non si può parlare. Però intriga la sfida show attesa questa sera al Teatro Oscar tra l'attore Gioele Dix e il rapper J-Ax, pronti a incrociare le proprie ics in un gioco da palcoscenico chiamato Versus. Per chi tifare, Gaber o Jannacci? Dix tifa il primo, J-Ax il secondo. E chissà come andrà. Tanto più che ci saranno un moderatore e un istigatore: Massimo Bernardini, giornalista e conduttore di TvTalk su Rai Tre, e Giacomo Poretti.
Gioele Dix, come nasce l'idea della sfida?
«L'idea viene da Giacomo: sarà un'anticipazione di un ciclo di sfide previste per il nuovo anno. Lui mi ha cercato perché ben sa quanto io sia gaberiano doc, cresciuto da ragazzo coi suoi spettacoli, pronto a dissanguare il mio portafoglio per vedere e rivedere i suoi spettacoli».
Quelli che faceva al Lirico, un teatro che ora sta per riaprire.
«Una notizia bellissima, per Milano e per il ricordo di Gaber: quando usciva un cartellone col suo nome, i milanesi si mettevano in fila immediatamente. E la fila la vedevi arrivare fino in piazza Fontana».
Difficile, ma ci provi: perché tifare Gaber e non Jannacci?
«Premetto: ho adorato Jannacci. Ma la mia arringa deve essere pro Gaber e dunque dico: lui fu il maestro per la mia generazione, fu un anticipatore. Prima di uno spettacolo ci si diceva: andiamo a vedere cosa penseremo tra un anno».
E Jannacci?
«Lui era più istinto e anarchia, tanta poesia, solo in apparenza meno impegno, perché comunque, tra le righe sapeva parlare della Milano degli umili».
Cosa succederà sul palco dell'Oscar?
«Meglio non svelare: posso dire che ci saranno proiezioni rare concesse dalla Fondazione Gaber, io e J- Ax faremo un numero assieme e tanto altro ancora».
Il teatro rivive: il prossimo spettacolo di Gioele Dix?
«Ne sto preparando uno nuovo, che andrà in scena a fine gennaio. In queste settimane invece mi vedrete in tv, nella celebrazione dei 25 anni di Zelig».
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Novembre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA