Ema, il governo impugna lo scippo

Ema, il governo impugna lo scippo

Governo e Palazzo Marino riaprono la pratica Ema, dopo la decisione della Ue di assegnare la sede dell'Agenzia del Farmaco - che deve lasciare Londra post Brexit - ad Amsterdam e non a Milano. Ieri Palazzo Chigi, tramite l'Avvocatura dello Stato - ha presentato un ricorso alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea contro l'assegnazione all'Olanda.
Per il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, «il nuovo ricorso conferma la determinazione italiana a far debitamente verificare, a livello giurisdizionale, la legittimità delle procedure seguite per stabilire la nuova sede dell'Ema, a fronte del fatto che la candidatura di Milano offriva tutte le garanzie immediate per la continuità operativa di un'agenzia fondamentale per la tutela della salute dei cittadini della Ue».
Anche il Comune di Milano conferma la volontà di far verificare dal massimo giudice europeo, la legittimità delle procedure seguite per stabilire la nuova sede dell'Ema.

Giovedì 14 Febbraio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA