Dybala, sorrisi e ottimismo ma il rinnovo ancora non c'è

Dybala, sorrisi e ottimismo ma il rinnovo ancora non c'è

Timothy Ormezzano
L'ottimismo si vede, si sente, si tocca, ma non è stato ancora fissato un appuntamento per rinnovare il matrimonio tra Dybala e Signora. Le parti si sono lanciate chiari segnali distensivi: la volontà è quella di proseguire insieme, prolungando il contratto in scadenza nel 2022. La Joya, che ieri si è dovuto fermare per un affaticamento alla coscia sinistra, è al centro del progetto di Allegri, con buona pace delle voci (smentite) che lo vogliono coinvolto in uno scambio con Griezmann tra la Juventus e il Barcellona. Semmai dai blaugrana potrebbe arrivare Pjanic, che ieri ha immortalato su Instagram una sua videochiamata proprio con Dybala scaldando i tifosi bianconeri. Di fatto, più di una settimana dopo la ripresa dei lavori, l'agente dell'argentino, Antun, non è stato ancora contattato dai bianconeri. L'idea è quella di riprendere il filo della trattativa (naufragata lo scorso inverno) entro la fine di luglio, ovvero quando sarà più chiara la posizione di Cristiano Ronaldo, atteso a Torino domenica. Per raggiungere un'intesa, Dybala dovrà quasi sicuramente rinunciare all'idea di strappare un maxi ingaggio da circa 12 milioni annui, così da pareggiare lo stipendio (bonus inclusi) di De Ligt, perché i bianconeri non sarebbero disposti a superare quota 10 milioni. Paulo sembra tutto fuorché un separato in casa Juve. Ieri, per dire, ha pubblicato sui social una sua foto in compagnia di un numero 10 che ha incantato le folle bianconere, il suo amico e predecessore Del Piero: È sempre un piacere rivederti, capitano, ha scritto la Joya.
A proposito di rinnovi, i prossimi saranno quelli di due pilastri come Chiellini e Cuadrado. Il primo si è laureato campione d'Europa da disoccupato, visto che il suo contratto con la Juve è scaduto a fine giugno: il prolungamento di Chiellini per un anno, con opzione per una seconda stagione, appare comunque una formalità. L'altra priorità è blindare Cuadrado, spostando almeno al 2023 la data di scadenza di uno dei pupilli di Allegri.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Luglio 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA