Dopo aver conquistato le strade di Parigi e di Nizza, gli scooter elettrici e condivisi

Dopo aver conquistato le strade di Parigi e di Nizza, gli scooter elettrici e condivisi di Cityscoot sono pronti a invadere le vie di Milano.
Dopo un mese di sperimentazione in sordina, il servizio offerto dalla start up francese di scooter sharing a flusso libero e emissioni zero parte con 500 mezzi, tutti elettrici, una flotta di due ruote green di colore bianco e azzurro che è destinata a breve a raddoppiare, sino a raggiungere le mille unità. La tappa successiva sarà lo sbarco a Roma, previsto a metà 2019, sempre con un parco iniziale di 500 scooter.
Il servizio a flusso libero permette agli abbonati di prendere e rilasciare i mezzi da utilizzare in qualunque parte della città all'interno della zona Cityscoot, ovvero l'intera zona racchiusa dalla linea 90/91 più alcune isole esterne come Bicocca, Rogoredo e la zona intorno all'Università Iulm. Gli utenti possono però sconfinare durante la guida. Si pagano solo i minuti di utilizzo effettivo: il costo è di 20 centesimi al minuto.

Lunedì 21 Gennaio 2019, 09:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA