Ai dipendenti 3 euro l'ora per 9 ore al giorno: arrestato il titolare del vivaio

Ai dipendenti 3 euro l'ora per 9 ore al giorno: arrestato il titolare del vivaio

«Ci tratta come animali. C'è un continuo riciclo di personale perché la gente non resiste». «Lui ti umilia, ti grida in faccia, non puoi sbagliare». «Lui è onnipotente, lì dentro può fare tutto quello vuole e noi dobbiamo subire in silenzio, guai a rispondere». È il clima che si respirava nell'azienda florovivaistica Vivai Zazzera di Inveruno, secondo le testimonianze messe a verbale dai dipendenti davanti ai militari della guardia di finanza, che ieri hanno arrestato il titolare, Sergio Zazzera, 53 anni. L'accusa contestata dalla pm Donata Costa: caporalato su circa 110 persone, dal 2010 in poi.

 


I racconti dei lavoratori agli atti delle indagini raccontano di «una realtà lavorativa fondata sul disconoscimento totale dei diritti dei lavoratori e sullo sfruttamento del personale, con metodi intimidatori e dittatoriali». «Finiti i venti giorni di prova - ha spiegato una lavoratrice - ho continuato a lavorare senza firmare nessun contratto, così sulla parola. La mia paga oraria media è di circa 3,60 euro». Le norme vigenti ne prevedono invece 13 all'ora. Oltre 100 dipendenti, stando alle indagini, hanno vissuto «in un costante clima di tensione e soggezione, lavorando per oltre 9 ore al giorno e in assenza di pause, riposi settimanali e ferie retribuite». Il tutto, spiegano gli investigatori, «approfittando della loro situazione di bisogno».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Febbraio 2021, 09:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA