Antonio Lopez, il visionario della moda

Paola Pastorini
«La moda gli serviva come pretesto per esprimere bellezza e sensualità». Parola di Anne Morin, direttrice di Chroma Photography di Madrid, che introduce all'opera del visionario Antonio Lopez in mostra a Fondazione Sozzani. Illustratore, fotografo, filmmaker, stretto collaboratore di Missoni e di Versace, morto nel 1987 a 44 anni, Lopez è protagonista della retrospettiva che la fondazione ospita da domenica. Antonio Lopez, drawings and photographs, a cura di Anne Morin, mette in fila 200 tra disegni, provini Kodak, foto, collage, diari e un docufilom per raccontare il processo creativo di Lopez, portoricano vissuto tra New York e Parigi.
Talento irripetibile degli anni Settanta e Ottanta, illustratore straordinario, il suo tratto rivela un mondo irriverente fatto di abiti, arte, persone, kitsch. Lopez ha contribuito negli anni 80 al progetto di Vanity, la rivista diretta da Anna Piaggi. Inaugurazione sabato 11 gennaio dalle 15.
Dal 12 gennaio al 13 aprile. Fondazione Sozzani. Corso Como, 10. Orari 10.30-19.30; mer e gio 10.30-21.

Venerdì 10 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA