Da domani i saldi, ma la notte bianca di domenica prossima è stata annullata
di Francesca Balestrieri

Da domani i saldi, ma la notte bianca di domenica prossima è stata annullata

E' stata rinviata a data da destinarsi la Notte Bianca in centro a Latina che doveva svolgersi l'8 gennaio, organizzata dalla Ventidieci, nell'ambito degli eventi della rassegna Natale Latina promossa dall'Amministrazione comunale.
«La decisione è stata necessaria visto l'attuale andamento dei contagi da Covid-19 e la normativa vigente che esclude la possibilità di organizzare eventi pubblici, anche all'aperto, in cui non sia possibile garantire il contingentamento dei partecipanti», sottolinea il Comune di Latina.
Un evento che però tutti i commercianti aspettavano con ansia visto l'avvio dei saldi. Proprio in questa occasione, infatti, i negozi sarebbero rimasti aperti fino a tardi per permettere ai clienti di acquistare i prodotti con le occasioni dei saldi che prenderanno il via nel Lazio domani, 5 gennaio.
L'AVVIO DELLE PROMOZIONI
C'è da dire che in realtà molte attività commerciali, come ogni anno, hanno iniziato le vendite promozionali in anticipo per i clienti storici o i possessori delle carte fedeltà, in questi ultimi giorni (e alcuni anche prima di Natale), sono tanti i negozi, in particolare di abbigliamento, in cui è già possibile trovare saldi, travestiti, appunto, da vendite promozionali: «Non è una pratica corretta perché la Regione prevede che la partenza sia uguale per tutti. E' vero anche però che si è sviluppato negli ultimi anni un grande utilizzo dei social o dei contatti diretti per invitare prima i clienti a usufruire degli sconti. Se tutto è improntato alla massima fiducia, non ravvisiamo grossi problemi su questo tema. Ognuno di noi ha la sua fetta di clientela che deve cercare di curare al meglio soprattutto visti i tempi che corrono» spiega il responsabile della Federmoda Confcommercio Lazio Sud Roberto Tammetta al quale abbiamo chiesto anche un bilancio del Natale appena passato: «E' stato un periodo legato prevalentemente agli acquisti nel settore food, ma siamo contenti lo stesso perché ha predisposto i consumatori all'acquisto di altri generi. Possiamo parlare dunque di un risultato positivo». E anche le previsioni sono ottimistiche: «Quest'anno per il settore moda le aspettative sono migliori rispetto agli altri anni. Ci auguriamo solo che non ci sia questa continua crescita contagi che potrebbe fermare la partenza dei saldi, come in effetti è accaduto con la Notte Bianca a Latina. A livello nazionale comunque è stata stimata una crescita di 4,2 miliardi, contenuta è vero, ma bisogna ripartire dopo questi due anni che hanno segnato molto il settore. Quello che ci auguriamo è che l'avvio di questi saldi sia un banco di prova per dare un contenimento all'inflazione. Noi siamo fiduciosi che i nostri clienti continueranno ad effettuare i propri acquisti, anzi li esorto continua Tammetta - a rinnovare la fiducia al negozio di prossimità, cerchiamo di dare una spinta tutti insieme alla rinascita commerciale del Paese».
In merito agli ultimi due anni, caratterizzati dal Covid con chiusure e lockdown, purtroppo il bilancio è nero: «L'asticella finora è stata negativa, i primi riscontri positivi stanno arrivando ora con le aperture da parte del Governo. Speriamo che questo timido affacciarsi agli acquisti sia di apertura e stabilizzazione del settore», conclude Tammetta.
Quest'anno la stagione degli sconti invernali durerà sei settimane e si concluderà il prossimo 16 febbraio. Ricordiamo che il Lazio e anche la provincia di Latina, da ieri si trova in zona gialla, dunque ci sarà l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto e seguire tutte le accortezze come il distanziamento sociale e l'igienizzazione delle mani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Gennaio 2022, 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA