Eataly Wine Festival: a Roma un evento per celebrare la convivialità e il buon bere

Eataly Wine Festival: a Roma un evento per celebrare la convivialità e il buon bere

Due giornate speciali firmate Eataly, ricche di divertimento, grandi vini e bontà enogastronomiche

Contenuto a cura di Piemme Brand Lab in collaborazione con EATALY

L’11 e il 12 novembre, dalle 18.00 alle 24.00, l’appuntamento per tutti gli amanti del vino è all’Eataly Wine Festival, l’evento imperdibile rivolto a coloro che desiderano degustare tutte le novità del panorama enologico italiano. Ben 200 le etichette presenti, 40 i produttori protagonisti dell’eccellenza vitivinicola nazionale, in due giorni ricchi di incontri, preziosi momenti di confronto e piacevoli occasioni per immergersi in una vera e propria atmosfera di festa e convivialità, fatta di musica dal vivo e wine talk, il tutto naturalmente accompagnato dal buon bere. Il festival, quest’anno alla sua undicesima edizione, giunge a completamento di un periodo interamente dedicato al vino, e avrà luogo al terzo piano di Eataly Roma, store già teatro di molte iniziative inerenti al mondo del food & beverage. I vignaioli apriranno le porte delle loro cantine per comunicare i metodi di lavorazione e proporre le migliori degustazioni in un viaggio sensoriale attraverso il Bel Paese, che avrà come leitmotiv “Vino e Terroir”, un macrotema di cui Eataly ha già intrapreso il racconto nei mesi precedenti. Un fil rouge narrato dai vignai in prima persona, attraverso prodotti unici, figli di una precisa tecnica di viticoltura e dell’unione felice tra fattori territoriali, naturali e umani.
 

L’Italia nel bicchiere, un viaggio dal gusto sempre unico e diverso

Nel corso dell’Eataly Wine Festival ciascun partecipante avrà pertanto l’opportunità di spaziare da una regione all’altra, degustando le molteplici realtà vitivinicole italiane, accompagnate da spettacoli e specialità enogastronomiche, poiché un sorso di vino è anche un assaggio di passione e arte.
 

Partecipare è molto semplice: l’ingresso all’Area Degustazione costa 25,00 € (calice e porta calice inclusi) e il biglietto comprende l’assaggio di tutti i vini delle cantine ospitate. Saranno inoltre presenti anche un’Area Food e il Wine Bar, in cui le proposte legate al cibo, i calici alla mescita e gli analcolici potranno essere acquistati tramite un sistema di pagamento “a gettoni”. La mappa variegata e multiforme prevede la presenza di numerose cantine e vignaioli in rappresentanza di tutte le regioni d’Italia: dal Piemonte saranno presenti i vini di Ressia, GemmaRina e Roberta Valletti, mentre dal Friuli-Venezia Giulia quelli di Specogna, Blazic, Ronco Severo, Luka Bresciani e Denis Montanar; dal Veneto ci saranno le cantine Secondo Marco e Dama Del Rovere; dalla Toscana le cantine Celestina Fe’, Antonio Camillo, Podere Alberese e Caparsa. Il Lazio sarà presente con De Sanctis, Marco Antonelli, Piana dei Castelli, Il Vinco, Damiano Ciolli, M.E. Berucci e Riserva della Cascina. Dalla Campania arriveranno le cantine I Cacciagalli, Raffaele Palma, Cantine dell’Angelo, Il Cancelliere e Cantina del Barone, dall’Abruzzo Rabasco e Torre dei Beati, dal Molise Claudio Cipressi. La Basilicata presenzierà con Il Camerlengo, la Puglia con L’Archetipo, Pantun e Pietraventosa, la Sicilia con Filippo Grasso e infine la Sardegna con Famiglia Orro.
 

Video


L’eccellenza dell’area food

Ricercata e sfiziosa anche la scelta del cibo, di alta qualità e stagionale. Qualche anteprima di menù per solleticare il palato? I sapori tradizionali e genuinamente romani dell’Hosteria Amedeo, la cui proposta comprende crostino di capocollo marinato con zucca arrosto e mosto cotto (3 gettoni), cannellone ripieno con pancia di manzo al forno e salsa allo zafferano Monticiano (3 gettoni), ramoracce, patate e fonduta di formaggio dell’Az. Agricola “Ammano” (3 gettoni) e zuppa inglese dell’Hosteria Amedeo (sempre 3 gettoni). Altro protagonista di questa edizione è 5e28 - Cucina e Miscele, locale dalla storia particolare e affascinante come la sua offerta culinaria fatta di polpette di bollito con salsa verde e senape al miele (2 gettoni), taco con tartare di tonno rosso, mayo al basilico e polvere di olive nere (3 gettoni), maxibao con pulled pork e salsa bbq (3 gettoni) e cheesecake ai frutti di bosco e terra di cioccolato bianco (3 gettoni).
 

Uno store innovativo con un’enoteca alla portata di tutti

Importante presenza quella del Wine Bar, dedicato a tutti coloro che preferiscono scegliere i vini alla mescita selezionati dalla grande Enoteca di Eataly Roma situata al secondo piano. La grande Enoteca, verde, romana e democratica, dove 25 mila bottiglie raccontano il territorio: verde poiché vanta oltre 1500 etichette biologiche e biodinamiche, romana con un focus regionale sul Lazio, democratica poiché offre ottimo vino per tutte le tasche, con oltre 500 bottiglie sotto i 10 euro.
 

All’Eataly Wine Festival in arrivo l’11 e 12 novembre si potrà acquistare una selezione di queste etichette presso il Wine Shop, aperto durante l’intero evento con un esperto a disposizione del pubblico per consigliare nell’acquisto, tra un’ampia scelta di bottiglie a prezzo di scaffale. Questa edizione dell’evento sarà poi arricchita da un interessante programma musicale dal sapore jazz e latino: le danze si apriranno venerdì dalle 21.30 alle 23.45 con il repertorio jazz degli anni ‘20 di Vaudeville Noveau, che alterneranno sfrenati charleston a intense ballate, per proseguire infine sabato, dalle 21.30 alle 23.45, con i Sin Fronteras e il loro repertorio original latin sound.
 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web www.eataly.net/it_it/negozi/roma/news/wine-festival-roma


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Novembre 2022, 11:20