Mestre, bomba day: l'ordigno trasportato in mare aperto per l'esplosione Foto

Video

MESTRE - Bomba day oggi a Mestre. Si sono già concluse le operazioni di despolettamento dell'ordigno bellico risalente alla seconda Guerra mondiale, per il quale stamane si è resa necessaria l'evacuazione di un'area di sicurezza con un raggio di 468 dal punto di ritrovamento.

L'intervento ha comportato il blocco dei collegamenti ferroviari tra il centro storico lagunare e la terraferma. L'ordigno è stato trasportato in mare aperto e fatto esplodere al largo del Lido di Venezia. 

È stata fatta esplodere in mare aperto, a tre miglia al largo, l'ordigno bellico risalente alla seconda Guerra mondiale, per il quale stamane si è resa necessaria a Mestre l'evacuazione di un'area di sicurezza. I residenti nel raggio di 468 metri dal punto di ritrovamento sono stati invitati a tornare nelle loro abitazioni.

Video
 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Ottobre 2020, 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA